Documenti per votare – Diritto di voto – Iscrizione nelle liste aggiunte elezioni amministrative

Dettagli della notizia

Per esprimere il proprio voto l’elettore si deve recare al proprio seggio elettorale munito della tessera elettorale e di idoneo documento d’identificazione.

Data:

07 Maggio 2024

Tempo di lettura:

Per esprimere il proprio voto l’elettore si deve recare al proprio seggio elettorale munito della tessera elettorale e di idoneo documento d’identificazione.

L’identificazione può avvenire mediante presentazione:

  • della carta d’identità o passaporto o di un altro documento di identificazione rilasciato da una pubblica amministrazione purché munito di fotografia;
  • della carta di identità e gli altri documenti di identificazione rilasciati dalla pubblica amministrazione, anche se scaduti, purché da non oltre tre anni;
  • di tessere di riconoscimento rilasciate dall’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia purché munite di fotografia e convalidate da un Comando militare;
  • di tessere di riconoscimento rilasciate dagli ordini professionali purché munite di fotografia.

Qualora l’elettore non sia in possesso di un idoneo documento, l’identificazione può avvenire per attestazione di uno dei componenti del seggio che conosca personalmente l’elettore.

Infine se l’elettore non è in possesso di un idoneo documento e se nessuno dei componenti del seggio è in grado di accertare l’identità dell’elettore, l’identificazione può avvenire per attestazione di un altro elettore del comune. Quest’ultimo deve essere personalmente conosciuto da uno dei componenti del seggio o deve essere stato ammesso a votare in base a un regolare documento di identificazione rilasciato da pubblica amministrazione.

Il Ministero dell’interno, con circolare n. 2/2018, ha previsto che, per favorire l’esercizio del diritto di voto da parte di coloro che, nei giorni antecedenti le consultazioni elettorali, abbiano richiesto la CIE (carta di identità elettronica), è da ritenere che la ricevuta della CIE risponda ai requisiti del documento di riconoscimento.

Al fine di evitare il possibile sovraffollamento e le code degli ultimi giorni, è consigliabile che ogni elettore verifichi per tempo il possesso dei documenti necessari per l’espressione del diritto di voto.

Orari di votazione

Le operazioni di votazione si svolgeranno nella giornata di sabato 8 giugno 2024 dalle ore 15:00 alle ore 23:00 e domenica 9 giugno 2024, dalle ore 07:00 alle ore 23:00, ai sensi dell’articolo 1, comma 399, primo periodo, della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, come modificato per l’anno 2024 dalla Legge 25 marzo 2024, n. 38.

Dove si vota

Nel territorio del Comune di Minucciano si vota nei seguenti plessi:

SEZIONE 1                         VIA P. TONINI – GRAMOLAZZO

SEZIONE 2                         PIAZZA D.A. VINCENTI – GORFIGLIANO

SEZIONE 3                         PIAZZA D.A. VINCENTI – GORFIGLIANO

SEZIONE 4                         V.LE 4 NOVEMBRE – PIEVE S. LORENZO

SEZIONE 5                         VIA COMUNALE – ALBIANO

Chi vota per il Parlamento europeo

Hanno diritto di esercitare il voto per l’elezione dei membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia nei seggi del Comune di Minucciano:

  • i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali o che maturino il diritto per motivi diversi dalla residenza entro il giorno della votazione (sentenza di riammissione, acquisto della cittadinanza,…);
  • i cittadini europei residenti ed iscritti nelle liste elettorali aggiunte, a condizione che, essendo elettori nel proprio Stato di origine, chiedano al comune di votare per i candidati italiani alle Europee entro il 90° giorno antecedente la data delle votazioni e cioè, in caso di voto il 9 giugno, entro il 11 marzo 2024 (Decreto Legge 24 Giugno 1994, n. 408).

Non hanno diritto di esercitare il voto per l’elezione dei membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia nei seggi del Comune di Minucciano:

  • i cittadini italiani iscritti all’Aire in Paesi europei che voteranno per i candidati italiani ma nello stato di residenza presso i seggi appositamente istituiti presso ambasciate, istituti di cultura italiana ecc., a patto che non abbiano optato per il voto in Italia;
  • i cittadini italiani iscritti all’Aire in Paesi europei che abbiano chiesto entro il 90° giorno allo Stato europeo in cui vivono di votare per i loro candidati al Parlamento UE;
  • i cittadini italiani temporaneamente all’estero per motivi di lavoro o di studio (ed i loro familiari) che abbiano chiesto di votare all’estero entro l’80° giorno precedente la consultazione.

Chi vota per il Sindaco e il Consiglio comunale

Hanno diritto di esercitare il voto per l’elezione diretta del Sindaco e del Consiglio Comunale di Minucciano:

  • i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali o che maturino il diritto per motivi diversi dalla residenza entro il giorno della votazione;
  • i cittadini italiani residenti in un comune in provincia di Bolzano ma iscritti nelle specifiche liste elettorali aggiunte del comune di provenienza della regione interessata al voto e per i quali non si è ancora concluso il periodo di 4 anni previsto per poter votare nel comune della provincia autonoma di Bolzano in cui risiedono al momento del voto (Decreto Legislativo 18 dicembre 2002, n. 309);
  • i cittadini europei residenti in Italia ed iscritti nelle liste elettorali aggiunte del comune interessato, a condizione che chiedano al comune di votare entro – e non oltre – 5 giorni dalla pubblicazione del manifesto di convocazione dei comizi elettorali, che viene affisso sempre il 45° giorno antecedente la data delle elezioni e cioè, in caso di voto il 9 giugno, entro il 30 aprile 2024 (Decreto Legislativo 12 Aprile 1996, n. 197).
  • Si comunica ai cittadini comunitari residenti nel comune di Minucciano a che partire dal 15 aprile 2024 è disponibile il servizio di invio online, tramite l’area riservata del portale ANPR (raggiungibile all’indirizzo https://www.anagrafenazionale.interno.it), della richiesta di iscrizione nelle liste elettorali aggiunte comunali e circoscrizionali da parte dei cittadini comunitari stessi.
  • per i cittadini residenti all’estero non è prevista nessuna forma di voto all’estero, pertanto, l’elettore dovrà far rientro in Italia e votare nel Comune di iscrizione elettorale. Sarà cura dell’Ufficio elettorale comunicare all’elettore residente all’estero, mediante l’invio di una cartolina-invito: i giorni della consultazione, il tipo di elezione, nonché le modalità per il rimborso delle spese di viaggio.

Si ricorda che le l’ultima revisione elettorale utile per la cancellazione/iscrizione nelle liste elettorali sarà martedì 23 aprile 2024, pertanto tutti gli elettori italiani che trasferiranno la residenza dopo tale data dovranno esercitare il proprio diritto al voto presso il precedente Comune di residenza.

Ultimo aggiornamento: 07/05/2024, 10:12

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri